Breaking News
Home / Sport / Altri sport / Sport e aggregazione all’Oratorio Giovanni Paolo II di Olivarella
Sport e aggregazione all’Oratorio Giovanni Paolo II di Olivarella

Sport e aggregazione all’Oratorio Giovanni Paolo II di Olivarella

Importante affermazione della squadra under 17, di calcio a cinque, dell’Oratorio Giovanni Paolo II di Olivarella che ha vinto la fase provinciale del Campionato Pastorale Giovanile.

I ragazzi, allenati da Nicola Saia e Sebastiano Trifirò, si sono affermati vincendo tutte le partite e precedendo in classifica la Young People di San Piero Patti.

Molto soddisfato è Padre Stefano Messina: è un momento importante per il nostro Oratorio, il nostro primo obbiettivo è quello di formare delle brave persone, che partecipano alla vita dell’oratorio diventando protagonisti anche nelle altre attività. Poi lo sport fa bene ed aiuta la crescita fisica e umana  e come disse Don Bosco “quando si vedono dei giovani tutti occupati nel gioco son sicuro che il demonio ha un bel fare, ma non riesce a nulla”.

Adesso la squadra sta intensificando gli allenamenti per partecipare alla fase regionale che si disputerà a Ragusa dal 17 al 20 maggio.

Alla fase regionale, conosciuta come Pigiessiadi,  si incontreranno le compagini che hanno vinto le fasi provinciali delle città di : Catania, Ragusa, Caltanisetta, Palermo e Trapani.

Tra i calciatori che si sono messi in evidenza spiccano il portiere Giulio Ferrara, il difensore Flavio Giorgianni e l’attaccante Gabriele Romeo supportati dal resto della squadra formata da: Emanuele Pagano (laterale), Nicolò Mollica (attaccante), Franco Santamaria (Pivot), Thomas Lamalfa (difensore), Alessandro Calderone (attaccante) Riccardo Bucca (difensore), Vittorio Giovenco (laterale), Gaetano Crisafulli (laterale), samuele Di Paola (Portiere) e Natale Italiano (attaccante).

Padre Stefano Messina ci tiene a sottolineare anche la buonissima prova della squadra Under 15 che dopo aver vinto la fase provinciale a gironi ha perso ai calci di rigore contro la Vivi Don Bosco di Barcellona Pozzo di Gotto.

L’obbiettivo primario è creare un connubbio speciale tra la squadra e l’Oratorio e perchè no approdare alla fase nazionale che si disputerà a Pesaro nel mese di giugno.

 

(In foto: Padre Stefano Messina)

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su