Breaking News
Home / Cronaca / Abbattimento cinghiali: interviene il presidente del Fronte Animale Libero
Abbattimento cinghiali: interviene il presidente del Fronte Animale Libero

Abbattimento cinghiali: interviene il presidente del Fronte Animale Libero

In merito alla questione dei cinghiali, che l’amministrazione comunale sembra voler risolvere con l’abbattimento degli stessi, è intervenuto il presidente del Fronte Animale Libero, Letterio Ivardo, il quale ha inviato una nota a tutti gli organi competenti in materia.

“I cinghiali – scrive Ivardo – sono animali territoriali e i capi branco sono sempre femmine con al seguito cuccioli e maschi adulti. Per evitare il degenerarsi di questa emergenza, non è necessario ucciderli poiché non si risolverebbe il problema. Propongo di tenere i luoghi dove sono stati avvistati puliti con la raccolta rifiuti, e sensibilizzare la cittadinanza a non lasciare sacchi di spazzatura in giro. Circoscrivere i branchi di cinghiali nei boschi sui colli, monitorarli tramite la Forestale,volontari, o impiegati addetti del Comune, lasciare una volta la settimana nei boschi del cibo abbondante come ghiande, bacche, tuberi, funghi e pane raffermo”.

L’esponente del F.A.L., in ultimo, propone di usare “metodi contraccettivi come già in uso in Inghilterra, Australia e anche in Italia, con risultati evidenti. Infatti il numero si è ridotto del 50%. Le sostanze usate sono molteplici: suprelarin, norplant, levonorgestrel, deslorelin e in ultimo il GonaCon un vaccino molto efficace. Non facciamo iniziare una caccia alle streghe – conclude Ivardo – ogni creatura ha diritto alla vita come ogni essere vivente”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su