Breaking News
Home / Politica / Comune / Arrosto messinese! Placido Bramanti si trasferisce alla Lega di Matteo Salvini
Arrosto messinese! Placido Bramanti si trasferisce alla Lega di Matteo Salvini

Arrosto messinese! Placido Bramanti si trasferisce alla Lega di Matteo Salvini

È ufficiale! Il Professor Placido Bramanti, detto Dino, eletto al Consiglio comunale nella lista civica “Bramanti Sindaco“, passa alla Lega e “convola a nozze” con Matteo Salvini.

Comunicazione, questa, che lascia attonito chi ha seguito nei dettagli l’iter politico del Professore, il quale aveva apertamente dichiarato la propria chiara intenzione di un ritiro dal mondo politico.

Il tutto mentre i messinesi, dopo il suo sbandierato “se non sarò sindaco, me ne andrò“, lo immaginavano già sul primo volo in partenza, non si sa se dal Vincenzo Bellini Fontanarossa di Catania, o dal Tito Minniti di Reggio Calabria.

Ma qual è il motivo di questo “reindirizzamento“? “Ho preso questa decisione dopo aver apprezzato la grande stima nei miei confronti, all’interno del partito che fa riferimento all’attuale Ministro dell’Interno”. Sono state le dichiarazioni di Placido Bramanti, Direttore Scientifico dell’IRCCS Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” – Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – Ente di Diritto Pubblico Presidio di Rilievo Nazionale.

E cosa ne pensa il suo elettorato? Ha ragione a sentirsi tradito nelle promesse, ricevute nel corso della non lontana campagna elettorale per la scalata al ruolo di sindaco di Messina, o verrà ugualmente sostenuto?

Considerato che ad indurlo al passaggio, spiega, è stata tutta “una serie di riunioni e incontri con i responsabili regionali e provinciali degli enti locali della Lega, rispettivamente Fabio Cantarella e Matteo Francilia“. Riunioni a quale contenuto non è dato sapere.

Insieme a lui, compirebbero il suddetto passaggio anche i consiglieri Giovanni Scavello; Salvatore Serra e Giovanni Caruso, che non lo lascerebbero solo nel prospettato passaggio.

Altro punto da non trascurare, in un momento in cui si impone la lotta contro l’obbligo vaccinale, è la vicinanza del Prof. politico all’ex Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, la quale a suo tempo lo nominò membro del Consiglio Superiore di Sanità; poi, per acclamazione, divenne Vice-Presidente della Sezione V dello stesso Consiglio.

E chissà che non sia, questa, la volta buona per realizzare il suo ardente desiderio, apertamente espresso, di “una Batmobile (così la chiama mio figlio), dotata di scrivania e che mi consenta spostarmi nei quartieri.” – ebbe a dire, non molto tempo fa, presso la sua sezione politica, in occasione di uno dei suoi ultimi comizi elettorali e in riferimento alla tanto agognata da tutti riaccensione della luci del quartiere Santa Lucia.

Lasciate ogni speranza, o voi che…’votate’! Auguri a tutti e buon ferragosto!

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su