Breaking News
Home / Sport / Altri sport / CUS Unime: il punto del mancino messinese Raffaele Cusmano
CUS Unime: il punto del mancino messinese Raffaele Cusmano

CUS Unime: il punto del mancino messinese Raffaele Cusmano

Il CUS UniMe è nel pieno della preparazione fisica: ritmi elevati ed allenamenti serrati tra piscina e palestra; mentre pian piano il gruppo inizia a conoscersi ed amalgamarsi.

Il gruppo cussino punta dritto all’avvicinamento dell’avvio del campionato di Serie A2.

Ad esprimersi Cusmano, che rietra tra i protagonisti assoluti della scorsa stagione, contribuendo al salto di categoria con svariate sue reti.

Abbiamo le carte in regola per non porci limiti. – dice il forte mancino gialloblu Raffaele Cusmano – Stiamo lavorando bene: i carichi di lavoro aumentano e contestualmente migliora la nostra condizione fisica.”

Siamo tutti consapevoli che ci sia da faticare veramente tanto per arrivare pronti all’avvio della stagione: la Serie A2 richiede un impegno veramente alto ed in questo senso tutti sin dai primi giorni di preparazione abbiamo messo in acqua il massimo impegno.”

Contribuire a riportare nella mia città una Serie A2 che mancava da oltre dieci anni è stato veramente un momento speciale. Speciale come il nostro pubblico che ci ha dimostrato sempre enorme affetto e tantissimo sostegno, dalla prima partita sino all’ultima trasferta a Palermo, facendoci vivere sicuramente uno dei momenti più belli della nostra carriera pallanuotista.”

Personalmente voglio mettermi a disposizione della squadra e dell’allenatore per raggiungere tutti quelli che sono i nostri obiettivi stagionali.

Il mancino gialloblu si esprime così in merito agli obiettivi della squadra: “Sono stati dati dal mercato realizzato dalla società. Per quanto riguarda i nuovi arrivi, penso fosse necessario aggiungere al gruppo un pò di esperienza e di qualità.”

“Credo che questo la società – prosegue – lo abbia fatto nel migliore dei modi e sempre con intelligenza: sono arrivati giocatori dalle indiscutibili qualità tecniche ma anche dotati di qualità umane importanti che ci permetteranno di costruire un gruppo compatto, condizione fondamentale, a mio avviso, per fare
bene.”

“Con questi innesti, – dice – si dovrà puntare sicuramente da matricola ad una salvezza tranquilla, con la piena consapevolezza che, però, abbiamo tutte le carte in regola per non porci limiti.”

Dovremo essere abili, dunque, ad amalgamarci il prima possibile. Se questo accadrà in breve tempo allora potremo toglierci grandissime soddisfazioni.”

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su