Breaking News
Home / Politica / Comune / Cantieri di servizio fermi, Gioveni: “Non si può tenere a bagnomaria centinaia di lavoratori”
Cantieri di servizio fermi, Gioveni: “Non si può tenere a bagnomaria centinaia di lavoratori”

Cantieri di servizio fermi, Gioveni: “Non si può tenere a bagnomaria centinaia di lavoratori”

“Non si può tenere a bagnomaria centinaia di lavoratori dei cantieri di servizio soltanto perché ciò che doveva essere fatto prima si sta facendo adesso!”.Il consigliere comunale Libero Gioveni prende posizione sulla sospensione dei cantieri operata dal Dirigente dell’Area Tecnica di Palazzo Zanca, dopo la caduta di un operaio da una scala mentre tinteggiava le pareti.

<<Se, da un lato, è certamente legittimo verificare che le norme sulla sicurezza nel lavoro vengano scrupolosamente rispettate, – spiega Gioveni – dall’altro, viene da chiedersi come mai queste verifiche non siano state fatte per tempo.>>

<<Non é possibile – prosegue il consigliere – che per eventuali “deficit amministrativi”, causati da qualcuno o per mera superficialità da parte di altri nella gestione o nella fase propedeutica all’avvio dei cantieri, a pagare debbano essere sempre degli incolpevoli cittadini disoccupati che peraltro, nella fattispecie, avevano atteso anche troppo di poter attingere da questa piccola boccata di ossigeno!>>

<<Pertanto – conclude Gioveni – auspico la massima celerità da parte degli uffici e dei vari RUP dei cantieri nella definizione di tutte le verifiche di legge sulla sicurezza affinché si possano riprendere tutte le attività, molte delle quali peraltro stavano risultando parecchio utili alla collettività.>>

L’operaio è ancora ricoverato, in gravi condizioni, nel reparto rianimazione del Policlinico. <<Nel frattempo, gli impiegati grazie alla misura, rimarranno in stand-by, ma poi recupereranno le giornate perse>> – ha tenuto a precisare l’ingegnere Amato.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su