Breaking News
Home / In Evidenza / Concorso Ata: oltre 11 mila assunzioni a tempo indeterminato
Concorso Ata: oltre 11 mila assunzioni a tempo indeterminato

Concorso Ata: oltre 11 mila assunzioni a tempo indeterminato

C’è tempo ancora fino alle ore 14 del 31 dicembre per presentare la domanda da inviare alla Provincia nella quale si è svolta l’attività di pulizie nella scuola ed accedere al concorso MIUR per l’internalizzazione del personale ATA delle scuole con assunzione a tempo indeterminato. Oltre undici mila i posti di lavoro come addetti alle pulizie, da collocare nelle scuole su gran parte del territorio italiano.

Le assunzioni partiranno dal primo marzo 2020 e il contratto di lavoro sarà a tempo indeterminato, pieno e/o parziale, al 50 per cento. Il bando del Miur è stato indetto per l’inserimento di 11 mila e 263 addetti alle pulizie ed è aperto a tutti coloro che con all’attivo una esperienza di almeno dieci anni presso istituzioni scolastiche statali in cui abbiamo svolto mansioni relative a servizi di pulizia.

Gli anni di esperienza potranno non essere continuativi, ma dovranno obbligatoriamente includere l’anno scolastico 2018/2019. La selezione sarà pubblica e terrà anche conto dei titoli presentati in fase di domanda da parte dei candidati. I vincitori del concorso saranno assunti come collaboratore scolastico con contratto a tempo indeterminato.

Sono richiesti i seguenti requisiti: il diploma di scuola media e la cittadinanza italiana (o di altro Stato membro dell’Unione europea). Ciascun candidato dovrà, inoltre, godere dei diritti civili e politici e di una regolare posizione relativa al servizio di leva. Dovranno, inoltre, essere assenti interdizioni o misure di sicurezza oltre ad essere necessario non essere stati licenziati o dispensati da precedenti impieghi della pubblica amministrazione per ragioni di non idoneo rendimento o altre motivazioni scaturite da comportamenti illeciti perseguibili dalla giustizia. Immancabile l’idoneità fisica per svolgere le attività lavorative previste dal bando. È anche necessario avere una esperienza almeno decennale, pur se discontinua, come addetto alle pulizie in imprese che avevano appalti con le scuole.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su