Breaking News
Home / Politica / Comune / Rometta: donne all’opera per donare mascherine
Rometta: donne all’opera per donare mascherine

Rometta: donne all’opera per donare mascherine

Le mascherine scarseggiano, la necessità è tanta! Ci pensano le donne del paese, all’opera da giorni per realizzare mascherine protettive per la comunità. All’interno delle mura domestiche operose cittadine al lavoro e, per la consegna, ci pensano i concittadini che dedicano le loro giornate a consegnarle a domicilio, con criteri equi seguendo un sorteggio nella distribuzione.

«Alcune delle splendide concittadine scrive il sindaco Nicola Merlino sul suo profilo facebook – (e concittadini) che dedicano gran parte delle loro giornate a realizzare mascherine per fornire un minimo di tutela alla salute dei loro concittadini. Altri concittadini dedicano il loro tempo a consegnarle a domicilio a tutti, con criteri equi e seguendo un sorteggio nella distribuzione. A dei gesti gratuiti e generosi non corrisponde un diritto, arrogantemente peraltro preteso, ma dovrebbe corrispondere, invece, un sentimento di affettuosità ed amicizia e, se consentite, anche un pizzico di emozione.»

« L’ufficio tecnico comunale – aggiunge il Sindaco – si limita a comprare il materiale necessario: il Tnt “tessuto non tessuto”, fatto di polimeri sintetici, secondo le analisi di laboratorio commissionate dalla Regione Emilia Romagna, ha una capacità di tenuta che va dal 96% al 100% dell’aerosol con cui si diffonde il Coronavirus, pari alla tenuta del materiale delle normali mascherine chirurgiche. E gli elastici.»

«Per questo, cari concittadini, – conclude il Primo Cittadinole mascherine per tutti noi hanno e devono avere un significato diverso, intriso di solidarietà, generosità ed orgoglio di appartenenza. Noi siamo gli eredi dei romettesi che, anche se soli non si sono arresi ai saraceni nel 965. Complimenti a tutti i Romettesi!».

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su