Breaking News
Home / Politica / Comune / Fase 2: ecco la nuova ordinanza sindacale a Villafranca Tirrena
Fase 2: ecco la nuova ordinanza sindacale a Villafranca Tirrena

Fase 2: ecco la nuova ordinanza sindacale a Villafranca Tirrena

Il sindaco di Villafranca Tirrena, Matteo De Marco, ha firmato in queste ore un’ ordinanza che partirà lunedì 4 Maggio 2020, data in cui si allenteranno alcune maglie dei divieti imposti per il contenimento della diffusione del Covid-19.

Si ritornerà, in maniera lenta e graduale alla “normalita”, ricordando sempre di rispettare le regole e comportamenti da seguire scrupolosamente per evitare contagi. Bisogna indossare la mascherina nei locali chiusi, ogni qualvolta non sia possibile mantenere le distanze di sicurezza e se ci troviamo in fila ad attività commerciali. Quando si esce da casa bisogna, quindi, avere la mascherina sempre con sé, rispettando la distanza sociale con il divieto di assembramento…

Ecco il testo dell’ordinanza:

– prolungata la chiusura delle ville ed aree giochi siti nel Territorio Comunale, considerata l’impossibilità di contingentare gli ingressi.

– è consentito il mercato settimanale del mercoledì esclusivamente agli operatori commerciali addetti alla vendita dei prodotti alimentari, lungo la Via Dei Pini, nell’area compresa tra l’ingresso del supermercato Eurospin ed il Viale Pippino Mondello, garantendo le misure di sicurezza prescritte dal DPCM del 26-04-2020

–  coloro i quali effettuino dal 4 maggio il trasferimento stagionale presso le seconde case site nel territorio del Comune di Villafranca Tirrena, sia di proprietà che in locazione o comodato, devono comunicare il suddetto trasferimento, con indicazione del nominativo e dati anagrafici degli eventuali ulteriori componenti del nucleo familiare, con allegata copia del documento di riconoscimento, alla Polizia Municipale del Comune di Villafranca Tirrena, tramite invio di email al seguente indirizzo poliziamunicipale@comune.villafrancatirrena.me.it.

Si ribadisce, inoltre:

l’obbligo di indossare la mascherina protettiva per chiunque esca dalla propria abitazione

– l’obbligo per tutti gli esercizi commerciali di provvedere quotidianamente alla sanificazione dei locali tramite proprio personale, ed almeno una volta a settimana tramite ditte specializzate che rilascino opportuna certificazione, il tutto a tutela della salute degli avventori e dei lavoratori.

ECCO LE PRINCIPALI NOVITA’ DAL 04 MAGGIO 2020

• Permessi gli spostamenti all’interno della Regione con autocertificazione;
No spostamenti tra Regioni, se non per motivi di lavoro, salute o urgenze;
• Dovranno stare a casa tutte le persone che presentano sintomi febbrili e da Covid-19;
• Sarà possibile rivedere i congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale, con l’obbligo di indossare la mascherina;
• Sarà consentita la ripresa dell’attività motoria non più nei pressi della propria abitazione (da soli o a distanza di sicurezza – ovviamente fatta eccezione per persone che abitano sotto lo stesso tetto –);
Sì anche all’attività motoria con i figli o alle passeggiate con persone non autosufficienti.
• Potranno riprendere ad allenarsi anche gli atleti professionisti delle attività individuate dal Coni, non gli sport di squadra. Le società sportive dilettantistiche sono autorizzate a iniziare le attività amatoriali di corsa, tennis, pesca, ciclismo, vela, golf ed equitazione.
• Oltre alla consegna a domicilio sarà possibile la vendita da asporto (no assembramenti davanti alle attività commerciali), con normale orario d’apertura per tutte le attività consentite dal DPCM; per l’asporto potranno operare anche i ristoranti, pasticcerie, gelaterie, bar e pub, con il divieto di consumare nei locali e nelle adiacenze. Devono essere garantiti dall’esercente tutti i dispositivi di protezione individuale ed il distanziamento interpersonale.
• È disposta la chiusura al pubblico nei giorni domenicali e festivi di tutti gli esercizi commerciali attualmente in attività, fatta eccezione per le farmacie e per le edicole. Per domenica 10 maggio 2020 è consentita la vendita di prodotti florovivaistici.
• È autorizzato nelle superiori giornate domenicali il servizio di consegna a domicilio e di asporto dei prodotti alimentari e affini, nonché dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento. Per la sola domenica 10 maggio 2020 il servizio a domicilio è consentito anche ai commercianti di prodotti florovivaistici.
• Potranno essere nuovamente celebrati i funerali con l’esclusiva partecipazione di congiunti e, comunque, fino ad un massimo di 15 persone, rispettando la distanza di sicurezza e l’utilizzo della mascherina;
• Si riparte con il comparto manifatturiero, edilizia e cantieri pubblici e privati, ed il commercio all’ingrosso funzionale a queste filiere;
• Si può accedere ai cimiteri ed è consentita l’apertura dei fiorai.
E’ consentita la tolettatura per gli animali d’affezione; devono essere garantiti dall’esercente tutti i dispositivi di protezione individuale ed il distanziamento interpersonale.
• Gli spostamenti con l’animale di affezione, per le sue esigenze fisiologiche, sono consentiti soltanto in prossimità della propria abitazione.
Rimangono congelate le limitazioni all’ingresso in Sicilia almeno fino al 17 maggio e restano invariate le disposizioni relative all’obbligo di quarantena.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su