Breaking News
Home / Cronaca / Strada Forte Cavalli, Overland: “Chi di dovere intervenga”
Strada Forte Cavalli, Overland: “Chi di dovere intervenga”

Strada Forte Cavalli, Overland: “Chi di dovere intervenga”

Overland, società cooperativa sociake, si occupa di assistenza, recupero, formazione, educazione e reinserimento sociale di soggetti fragili per lo più provenienti dal settore carcerario e tossicologico, operando in convenzione con il Tribunale di Messina, con l’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna e con l’Ufficio Servizio Sociale Minorile. I volontari e gli operatori di Overland hanno avviato il Rifugio Sant’Eustochia, un’agro-fattoria sociale, che è situata nel villaggio Larderia Inf. in via Comunale San Giorgio, nei pressi di Forte Cavalli. “L’accesso alla struttura – spiegano – è garantito dalla predetta Strada comunale, che dovrebbe collegare tra la SP 39 con altre località del territorio messinese. Molte le persone fruiscono di questa strada in modo pedonale per raggiungere la domenica mattina la struttura di Forte Cavalli“.

Da anni ormai, – dicono da Overlandsi chiede ai vari enti territoriali di intervenire per la messa in sicurezza di questa strada, – dicono affinché possa essere percorsa senza insidie, possa essere anche carrabile per i mezzi di soccorso che, augurandoci mai debbano servire, possano comunque raggiungerci. Una strada che, giorno dopo giorno, desta sempre più preoccupazione, per il rischio frana nei periodi invernali dovuto allo smottamento idrogeologico, tanto quanto per il rischio incendi nella stagione estiva per via delle incurie in cui versano le limitrofe aree boschive a ridosso della strada”.

L’auspicio è il seguente: “Mi auguro a nome di tutti i ragazzi, i volontari, gli operatori e i fruitori esterni del Rifugio, che chi di dovere intervenga tempestivamente nella riqualificazione di questa strada, per la tutela, l’incolumità e la Sicurezza Pubblica, al fine di evitare il peggiorare delle circostanze e di incorrere in più pericolose situazioni“.

Strada per Forte Cavalli
Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su