Breaking News
Home / Cronaca / Ennesima aggressione sullo shuttle ai danni del personale Atm. Extracomunitario prende a pugni verificatrice
Ennesima aggressione sullo shuttle ai danni del personale Atm. Extracomunitario prende a pugni verificatrice

Ennesima aggressione sullo shuttle ai danni del personale Atm. Extracomunitario prende a pugni verificatrice

Si è consumata oggi a bordo della linea Shuttle, nei pressi della Prefettura, l’ennesima vile aggressione ai danni di una nostra Verificatrice nell’esercizio delle sue funzioni“.

E’ quanto comunicato con una nota il Presidente di ATM SpA Pippo Campagna.

“L‘autore del deprecabile gesto, un cittadino extracomunitario, ha strattonato e colpito con un pugno al viso la malcapitata tanto da dovere ricorrere all’intervento dell’ambulanza del 118 ed essere trasportata in ospedale. Un altro odioso episodio – evidenzia il Presidente – a distanza di dieci giorni da un’altra simile aggressione che denuncia in tutta la sua gravità la cattiva abitudine, che purtroppo impèra, di salire a bordo dei mezzi pubblici senza biglietto! Ancora una volta il ‘volante’, nel senso più ampio del termine, intervento degli agenti della Polizia di Stato ha consentito di fermare l’aggressore che è stato prontamente portato al Commissariato per l’identificazione e la denuncia per aggressione a pubblico ufficiale“.


Il Presidente Campagna ha immediatamente chiamato la Verificatrice per sincerarsi delle sue condizioni e ringraziarla per il servizio svolto.

“Questi episodi – prosegue Campagna – non ci faranno abbassare la guardia ed anzi, nei prossimi giorni, intensificheremo i controlli e chiederemo al contempo un tavolo tecnico alle Forze dell’ordine ed alla Polizia Municipale per azioni di cooperazione volte a garantire la legalità a bordo dei nostri mezzi in segno di rispetto per i tanti cittadini, donne, uomini, studenti che ogni giorno salgono a bordo dei nostri mezzi muniti di biglietto ed abbonamento, condizione questa imprescindibile per poter garantire un servizio sempre più all’altezza dei migliori standard di qualità nazionali ed europei“.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su