Breaking News
Home / Politica / Comune / Si sblocca la situazione a palazzo d’Orleans dopo la minaccia di occupazione di De Luca. Passa la delibera da 100 milioni
Si sblocca la situazione a palazzo d’Orleans dopo la minaccia di occupazione di De Luca. Passa la delibera da 100 milioni

Si sblocca la situazione a palazzo d’Orleans dopo la minaccia di occupazione di De Luca. Passa la delibera da 100 milioni

Si sblocca la situazione a palazzo d’Orleans. Come raccontato, questa mattina all’alba, dal sindaco Cateno De Luca, c’era il rischio di perdere un progetto di circa 100 milioni di euro per la città di Messina.

Ci è giusta ora giunta notizia che, grazie anche alle forti pressioni di De Luca, finalmente la giunta regionale si è riunita per deliberare in merito proprio a ridosso della scadenza di domani per la presentazione al MIT.

Forti pressioni che si erano spinte finanche all’annuncio di occupare la regione se le promesse fatte in merito dallo stesso Musumeci e dall’assessore Falcone, figlie di un nuovo dialogo tra le parti (e che dimostra ancora una volta che quando c’è in ballo il bene della comunità messinese De Luca è disposto a passare sopra a tutto) non fossero state portate a termine.

L’ambizioso progetto di risanamento e riqualificazione di tre importanti aree di Messina è un progetto pilota di 120 milioni, di cui 100 da richiedere con il finanziamento, e 20 milioni con cofinanziamento della regione.

Progetto pilota (Ente proponente Regione Siciliana, Ente attuatore Comune di Messina)

Intervento Camaro-Bisconte, ambito di risanamento C

Superficie complessiva intervento 20.393 mq. Il progetto riguarda la rigenerazione dell’area con lo sbaraccamento e la bonifica da inquinanti pericolosi e la successiva realizzazione del lotto residenziale. Si prevede la realizzazione di n. 102 appartamenti, 5.380 mq di aree a verde, 2.930 mq di aree destinate a parcheggi. Inoltre il progetto prevede la realizzazione di asilo nido di mq 421, un edificio polifunzionale di 532 mq per due livelli oltre le case volano di mq 421 per tre livelli (queste ultime per  la gestione transitoria dei trasferimenti dalle baracche). Il costo complessivo è di 36.850.531,02.

Intervento Fondo Fucile, ambito di risanamento E

Superficie complessiva intervento 14.413 mq. Il progetto riguarda la rigenerazione dell’area con lo sbaraccamento e la bonifica da inquinanti pericolosi e la successiva realizzazione del lotto residenziale. L’area oggetto di intervento va prima liberata dall’edificazione disordinata e provvisoria che oggi la caratterizza inclusa la bonifica da manufatti di amianto presenti e oggetto di censimento nel 2018. Si prevede la realizzazione di n. 84 appartamenti, 5.221 mq di aree a verde, 3.522 mq di aree destinate a parcheggi, 2.235 mq di orti urbani. Previsione di asilo nido ai piani terra, servizi condominiali e centro diurno. I moduli di superficie commerciale sono tre: 56 – 76 – 104 mq per assicurare alloggi con una occupazione massima prevista dalla normativa rispettivamente di 2 – 5 – 6 abitanti che conduce a una occupazione teorica di 686 abitanti. Il costo complessivo è di € 23.031.941,41 (omnicomprensivo).

Intervento Rione Taormina, ambito di risanamento E

Superficie complessiva intervento 23.200 mq. Il progetto riguarda la rigenerazione dell’area con lo sbaraccamento e la bonifica da inquinanti pericolosi e la successiva realizzazione del lotto residenziale. L’area oggetto di intervento va prima liberata dall’edificazione disordinata e provvisoria che oggi la caratterizza inclusa la bonifica da manufatti di amianto presenti e oggetto di censimento nel 2018. Si prevede la realizzazione di n. 108 appartamenti, 1.225 mq di aree a verde, 862 mq di aree destinate a parcheggi, 3.461,83 mq di viabilità e piazze. Previsione di asilo nido ai piani terra, servizi condominiali e centro diurno. I moduli di superficie commerciale sono tre: 56 – 76 – 104 mq per assicurare alloggi con una occupazione massima prevista dalla normativa rispettivamente di 2 – 5 – 6 abitanti che conduce a una occupazione teorica di 686 abitanti. Il costo complessivo è di € 25.789.318,92 (omnicomprensivo).

Per i tre lotti è previsto inoltre l’acquisto di 94 alloggi per un complessivo 8.958.200,00, ciò per consentire un agevolo sbaraccamento e avere le cosiddette abitazioni di transito.

Importo complessivo del finanziamento richiesto 99.750.000 €

Il comune di Messina ha inoltre proprietà di 3 progetti di quasi 45 milioni complessivi, depositati al MIT il 16 marzo 2021:

Intervento Camaro sotto montagna, opere di urbanizzazione secondaria (ambito risanamento C)

Superficie complessiva di mq. 7911. Il progetto riguarda la rigenerazione dell’area con lo sbaraccamento e la bonifica da inquinanti pericolosi e la successiva attività di acquisto immobili. Nello specifico si provvederà a demolire circa 15.000 mc di tessuto “baraccato”. La proposta prevede un parco urbano progettato con soluzioni ecosostenibili, di elementi di infrastrutture verdi, di Nature Based Solutions, di de–impermeabilizzazione e potenziamento ecosistemico delle aree. È prevista altresì la realizzazione di una saletta ritrovo per anziani ed un piccolo chiosco street food. Si prevede in questo progetto l’acquisto di 140 alloggi (azione complementare per raggiungere l’obiettivo della gestione dello sbaraccamento). Il costo complessivo è di € 14.802.272,75 (omnicomprensivo).

Intervento Giostra, ambito di risanamento B

Superficie complessiva intervento 9.440 mq. Il progetto riguarda la rigenerazione dell’area con lo sbaraccamento e la bonifica da inquinanti pericolosi e la successiva realizzazione del lotto residenziale. L’area oggetto di intervento va prima liberata dall’edificazione disordinata e provvisoria che oggi la caratterizza inclusa la bonifica da manufatti di amianto presenti e oggetto di censimento nel 2018. Nello specifico si provvederà a demolire circa 40.000 mc di tessuto “baraccato”. Si prevedono la realizzazione di n. 65 appartamenti, 675 mq di aree a verde, 2.283 mq di aree destinate a parcheggi, 400 mq di aree a verde pertinenziale. I moduli di superficie commerciale sono tre: 56 – 76 – 104 mq per assicurare alloggi con una occupazione massima prevista dalla normativa rispettivamente di 2 – 5 – 6 abitanti che conduce a una occupazione teorica di 420 abitanti. Il costo complessivo è di € 14.471.978,04 (omnicomprensivo).

Intervento Annunziata, ambito di risanamento A

Superficie complessiva intervento 6066 mq. Il progetto riguarda la rigenerazione dell’area con lo sbaraccamento e la bonifica da inquinanti pericolosi e la successiva realizzazione del lotto residenziale. L’area oggetto di intervento va prima liberata dall’edificazione disordinata e provvisoria che oggi la caratterizza inclusa la bonifica da manufatti di amianto presenti e oggetto di censimento nel 2018. Nello specifico si provvederà a demolire circa 44.480 mc di tessuto “baraccato”. Si prevede la realizzazione di n. 39 appartamenti, 675 mq di aree a verde, 1369 mq di aree destinate a parcheggi, 280 mq di parcheggi coperti. I moduli di superficie commerciale sono tre: 56 – 76 – 104 mq per assicurare alloggi con una occupazione massima prevista dalla normativa rispettivamente di 2 – 5 – 6 abitanti che conduce a una occupazione teorica di 420 abitanti. Si prevede in questo progetto l’acquisto di 60 alloggi (azione complementare per raggiungere l’obiettivo della gestione dello sbaraccamento). Il costo complessivo è di € 14.284.601 (omnicomprensivo).

Importo complessivo del finanziamento richiesto 43.558.851,79 €

In definitiva la giunta De Luca in questi tre mesi ha elaborato progetti per circa 165 milioni di euro per il risanamento e nuove abitazioni!

Non esiste un precedente del genere nella storia di Messina. Ancora una volta, grazie anche all’impareggiabile lavoro dell’assessore Mondello, e del vice sindaco Previti, sotto l’attenta egida e strategia del sindaco, si è giunti all’ennesima dimostrazione che la politica del fare di questa amministrazione continua a dare i suoi frutti per la collettività e il benessere della città.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su