Breaking News
Home / In Evidenza / Giardini Naxos dichiarata zona rossa dal 18 al 28 aprile
Giardini Naxos dichiarata zona rossa dal 18 al 28 aprile

Giardini Naxos dichiarata zona rossa dal 18 al 28 aprile

Con ordinanza contingibile ed urgente n. 43 del 16 aprile 2021 è stata dichiarata dal Presidente della Regione la zona rossa nel Comune di Giardini Naxos.

La zona rossa avrà inizio Domenica 18 aprile e terminerà mercoledì 28 aprile.

Il provvedimento, che si applica al solo territorio dichiarato zona rossa, prevede ulteriori misure al fine di contrastare la diffusione del Covid-19, ovvero: il divieto di accesso e di allontanamento dal territorio comunale, con mezzi pubblici o privati, fatta eccezione per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

È consento invece, il transito, in ingresso e in uscita, dai Comuni, per gli operatori sanitari e socio-sanitari, per il personale impegnato nella assistenza alle attività inerenti l’emergenza, nonché esclusivamente per l’ingresso e l’uscita di prodotti alimentari, di prodotti sanitari e di beni o servizi essenziali.

Consentita l’entrata e l’uscita dai paesi esclusivamente per garantire le attività necessarie per la cura e l’allevamento degli animali, nonché per le attività imprenditoriali non differibili in quanto connesse al ciclo biologico di piante.

Il divieto di circolare, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato, tranne che per: comprovate esigenze di lavoro; acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità; ragioni di natura sanitaria; stato di necessità; usufruire di servizi o svolgere attività non sospese.

Stop anche alle attività didattiche e scolastiche

Sospensione di ogni attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

Sospensione delle attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di generi alimentari e di prima necessità.

Chiusura dei centri commerciali e outlet ad eccezione delle attività commerciali al dettaglio di cui al punto precedente.

Rimangono aperte le edicole, i tabacchi, le farmacie e le parafarmacie secondo i rispettivi orari di lavoro.

Nelle giornate festive è vietato l’esercizio di ogni attività commerciale, ad eccezione di edicole, tabacchi, farmacie e parafarmacie.

Rimane sempre consentita la vendita con consegne a domicilio.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su