Breaking News
Home / Cronaca / Il razzo cinese incontrollato: gli ultimi aggiornamenti della protezione civile, confermata possibile traiettoria su Messina
Il razzo cinese incontrollato: gli ultimi aggiornamenti della protezione civile, confermata possibile traiettoria su Messina

Il razzo cinese incontrollato: gli ultimi aggiornamenti della protezione civile, confermata possibile traiettoria su Messina

Ecco i risultati dell’ultimo tavolo tecnico fornitici dall’ing. Salvo Cocina, dirigente generale della regione siciliana:

Dai dati comunicati dall’Agenzia Spaziale Italiana – ASI – con ultimo aggiornamento fornito al tavolo
tecnico del 8 maggio alle ore 16:00 che la possibile caduta di frammenti è al momento prevista nella notte tra
sabato 8 e domenica 9 p.v. e, per l’orbita verde che potrebbe interessare la Sicilia, dalle 4,11 ora locale con
una finestra temporale di incertezza di ± 3 ore. La provincia che in tale circostanza potrebbe essere
interessate è Messina.
La finestra temporale e la traiettoria di impatto al suolo saranno definite con maggiore precisione
nelle prossime ore. Le previsioni di rientro saranno soggette a continui aggiornamenti perché legate al
comportamento del vettore spaziale stesso e agli effetti che la densità atmosferica imprime agli oggetti in
caduta, nonché a quelli legati all’attività solare.
Da quanto appreso, si tratterà della ricaduta di centinaio di frammenti del peso massimo di qualche
centinaio di kg che precipitano verso terra ad una velocità di circa 200 km/h.
diparmento.protezione.civile@certmail.regione.sicilia.it
Il tavolo tecnico a cui partecipano: ASI (Agenzia Spaziale Italiana); Presidenza del Consiglio dei
Ministri – Ufficio del Consigliere Militare; Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco – Direzione
Centrale Emergenza; Ministero della Difesa – Comando Operativo di Vertice Interforze (COI); Ministero degli
Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; Ente Nazionale Aviazione Civile – ENAC; ENAV; ISPRA;
Commissione Speciale di Protezione Civile; integrato con le Regioni potenzialmente interessate dalla
ricaduta; continuerà a seguire tutte le operazioni di rientro, fornendo analisi e aggiornamenti sull’evoluzione
delle operazioni fino all’effettivo rientro del vettore sulla terra.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su