Breaking News
Home / Cultura / Maturità 2021, la seconda segnata dalla pandemia
Maturità 2021, la seconda segnata dalla pandemia

Maturità 2021, la seconda segnata dalla pandemia

Coraggiosi, impavidi, osservatori delle regole. Sono i ragazzi di oggi, gli studenti delle Superiori, pronti alla prima grande prova della loro vita, iniziata stamane alle 8:30. L’esame di maturità, per gli studenti di ieri e per quelli di oggi, rappresenta una parentesi di chiusura di un capitolo in vista di una futura apertura verso altri orizzonti. Una corsa al lavoro o ad una specializzazione professionale. Quest’anno, sono 540mila gli studenti maturandi. In Era Covid, avranno una marcia in più, e dalla scuola Superiore ne usciranno adulti e vaccinati. Niente scritti, solo prova orale di circa un’ora. Ci sarà una tesina da discutere. L’ordine degli studenti è stabilito con l’estrazione della lettera alfabetica. I ragazzi potranno abbassare la mascherina (chirurgica e non più di comunità), ma rimarranno a distanza di due metri dalla Commissione e tra loro. Bianchi: «I ragazzi hanno tenuto duro e questo non sarà un esame qualsiasi». Il ministro ha tenuto a sottolineare che si tratta di “un esame a pienissimo titolo, non – di – una formula light“.

Sei Commissari interni, estrerno soltanto il Presidente. Cinque le interrogazioni al giorno per classe e si andrà avanti fino alla metà del mese di luglio. Previsti un elaborato, una interrogazione su un testo di italiano, una analisi dei materiali della commissione ed un colloquio sull’esperienza scuola-lavoro. L’elaborato avrà forme diverse in considerazione dello specifico indirizzo di studio: lingua e cultura latina e lingua e cultura greca per il liceo classico, lingua e cultura straniera per il liceo linguistico, matematica e fisica per il liceo scientifico. Per la valutazione in centesimi si terrà conto del credito scolastico (massimo 60 punti, fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta). L’orale potrà fare acquisire 40 punti al massimo. I ragazzi potranno guadagnarsi anche la lode.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su