Breaking News
Home / Cultura / L’omaggio di Angela Rizzo ad Aleida Guevara March, uno scambio di arte, bellezza e medicina.
L’omaggio di Angela Rizzo ad Aleida Guevara March, uno scambio di arte, bellezza e medicina.

L’omaggio di Angela Rizzo ad Aleida Guevara March, uno scambio di arte, bellezza e medicina.

Angela Rizzo, coordinatrice e responsabile per quanto riguarda l’area socio-assistenziale Enti Locali del mondo dei disabili di CittadinanazAttiva Sicilia, ha avuto un incontro con Aleida Guevara March, figlia di uno dei più famosi rivoluzionari guerrieri, Ernesto Guevara “El Che”.
Aleida è venuta in Italia come medico per mettere a disposizione il suo contributo in campo medico-scientifico raccontandoci il meraviglioso esempio di “buona” medicina a Cuba, girando la Sicilia e facendo tappa anche a Messina.
Quì le viene donato un dipinto su carta, ad acquerello, realizzato da Angela il 25 aprile.
Il soggetto del dipinto, a prima vista inanimato è una bicicletta da passeggio, un messaggio di libertà considerando le radici storiche di Aleida, che viene accompagnata da una scritta “W la Resistenza” come monito per continuare a pedalare.
Una finestra perfettamente quadrata con sbarre di ferro realizzata a destra. sembra un simbolo di chiusura ed è decisamente in contrasto con l’idea di libertà. Angela ha realizzato un vero e proprio ossimoro, un’immagine che chiede scelta all’osservatore, un bivio dinnanzi al quale l’essere umano spesso si ritrova.
I colori del dipinto sono chiarissimi in termini di contrasto, e grazie alla forza del verde bosco sulla bici e dei vari marrone e giallo di diverse tonalità, si può abbandonare il grigiore sul quale è appoggiata la bicicletta. Infine non può sfuggire all’occhio, l’azzurro tenue dietro l’inferriata, evocativo di pace e bellezza.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su