Breaking News
Home / Cultura / Al forte San Salvatore si vive il dramma shakespeariano
Al forte San Salvatore si vive il dramma shakespeariano

Al forte San Salvatore si vive il dramma shakespeariano

Il Festival Shakespeariano dello Stretto che si è tenuto nel cuore pulsante della città di Messina nei giorni 28/29/30/31 luglio lascia gli spettatori letteralmente a bocca aperta!


La compagnia “Scuola sociale di teatro” offre ai messinesi uno spettacolo coinvolgente, travolgente, trascinante, tutti gli attori hanno stupito il pubblico, lo hanno abbracciato e fatto entrare nel vivo di ogni singolo dramma.


Aver visto uno spettacolo del genere è insolito, non c’è stato un attimo di distrazione o cedimento da parte degli attori, concentratissimi dall’apertura dello spettacolo, che è iniziato dal pullman, che ha accompagnato diverse persone dentro il Forte San Salvatore, fino allo scioglimento e conclusione sulle note del maestro Battiato.


La maestria con cui il regista ha saputo utilizzare una sorta di entrelacement, anche se sappiamo bene che i drammi di Shakespeare sono diversi, ma ciò che li lega è proprio il dramma, il pathos cavalcante non lascia spazio alla calma in uno spettacolo come quello visto ieri, pulito, elegante, professionale, non lascia pendenti, tutto sembra aperto e concluso lì.


I drammi di difficile interpretazione sono stati Macbeth, Tito
La conclusione di Daniele Gonciaruk sulle parole di “Essere o non Essere” è una freccia scagliata dolcemente verso ognuno di noi.


E’ doveroso ringraziare ed elencare tutti i nomi di questi meravigliosi attori:
Daniele Gonciaruk, Melania Caratozzolo, Gaetano Citto, Andrea De Francesco, Marco Dell’Acqua, Sergio Foscarini, Antonella Francica, Maria Giannetto, Claudio Iannello, Marisa Lasco, Aurora Macrì, Alessandra Mancuso, Emanuel Morabito, Andrea Morgante, Daniela Orlando, Rosalba Orlando, Giusi Piccione, Marco Piccolo, Mariangela Pizzo, Stella Policastro, Annalisa Rando, Giuseppe Sgrò.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su