Breaking News
Home / Cronaca / Maltempo, Messina: potente nubifragio colpisce la città
Maltempo, Messina: potente nubifragio colpisce la città

Maltempo, Messina: potente nubifragio colpisce la città

Stamattina la città si è svegliata sotto un forte temporale, fulmini e tuoni hanno accompagnato un ingente quantità d’acqua nell’arco del breve tempo. Tanti i disagi registrati in tutta la Città. Per le vie del centro le strade e i marciapiedi erano impraticabili, come fiumi d’acqua in piena, grosse difficoltà per i pedoni attraversarli. Agli automobilisti non è andata molto meglio, il maltempo ha riempito non solo di acqua le strade ma ha trascinato con sé anche spazzatura. Grossi rallentamenti al traffico e file si sono registrati in tutta la città da Nord a Sud. Segnalazioni giungono anche da Torre Faro, Viale San Martino e Viale della libertà dove i mastelli esposti per la raccolta differenziata sono stati trascinati via dalla furia dell’acqua. Cumuli e “laghetti” d’acqua non hanno risparmiato nemmeno lo spiazzale antistante il Teatro Vittorio Emanuele. Sul Viale della Libertà il livello dell’acqua superava la tranvia, causando allagamenti ad appartamenti e negozi posti sulla strada.
Sul Viale Regina Elena una grossa pozzanghera ha rallentato il traffico.
Problematiche da allagamento viario si sono verificati anche in Via Felice Bisazza, in Via Garibaldi e le vie limitrofe di piazza Cairoli. A Bisconte e Camaro San Paolo un problema legato alla fognatura invade le strade causando allagamenti alle abitazioni, i tecnici dell’Amam sono a lavoro già da ieri. Nel frattempo il dipartimento regionale della Protezione Civile ha emesso un bollettino di rischio idro-geogologico con allerta gialla valido fino alle 24 di mercoledì 8 settembre per tutta la Sicilia. Sono previste precipitazioni “sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia centro-meridionale e occidentale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati; da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle restanti zone con quantitativi cumulati deboli”.

Valeria Morabito

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su