Breaking News
Home / Società / Sanità / SchoolVax, il sottosegretario Floridia oggi al liceo classico “Maurolico”
SchoolVax, il sottosegretario Floridia oggi al liceo classico “Maurolico”

SchoolVax, il sottosegretario Floridia oggi al liceo classico “Maurolico”

Vaccini per studenti, personale scolastico e genitori direttamente tra i banchi di scuola. Oggi, un nuovo appuntamento con “SchoolVax – l’istruzione è al sicuro”. L’iniziativa è stataideata dall’Ufficio per l’emergenza Covid di Messina guidato dal commissario Alberto Firenze. L’obiettivo è di promuovere la campagna vaccinale all’interno degli istituti scolastici: Oggi, lunedì 4, l’appuntamento era al liceo classico Maurolico. Sono proseguite dalle ore 9 alle 13 le vaccinazioni per studenti e personale scolastico, docente e non docente, e genitori che ancora non hanno effettuato il vaccino. Presente il Sottosegretario alla Scuola Barbara Floridia: «Credo sia un’iniziativa lodevole, ma il Maurolico si è sempre contraddistinto per iniziative di livello. E, quindi, era importante dare il segnale, visto che la provincia di Messina ha avuto qualche difficoltà».

«La scuola per antonomasia è un luogo dove circolano quotidianamente centinaia di persone in ambiente chiuso – ha detto Alberto Firenze – dunque, c’è un rischio di contagio più alto rispetto ad altri luoghi. Fin dalla prima ondata pandemica in molti istituti si sono registrati focolai e più volte sono stati chiusi, se non erano già in DAD. Il nostro programma Schoolvax vuole assicurare la totalità del greenpass per chi frequenta la scuola a vario titolo, insegnanti e discenti. Sono felice che sarà con noi un rappresentante del governo come l’on. Floridia per testimoniare l’importanza del punto vaccinale direttamente tra i banchi. Abbiamo cominciato con Sant’Agata di Militello qualche giorno fa – prosegue il commissario ad acta – e adesso gireremo varie scuole della città e della provincia. Lo scopo è anche quello di infondere nei giovani la consapevolezza che solo attraverso la vaccinazione di massa sarà possibile raggiungere l’auspicato ritorno alla normalità».

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su