Breaking News
Home / Cronaca / Entra in vigore il green pass, la gente dice no e scende in piazza
Entra in vigore il green pass, la gente dice no e scende in piazza

Entra in vigore il green pass, la gente dice no e scende in piazza

Ieri intorno alle ore 10:00, un folto gruppo di persone si sono riunite a piazza Antonello, da dove hanno fatto partire un corteo che è arrivato a piazza municipio per manifestare il loro dissenso contro il sempre più richiesto green pass.
Un pubblico variegato, grandi e piccoli, hanno dato voce a quella seppur piccola, così riportano certuni, porzione di cittadini stanchi di obbedire ad un’incostituzionalità quale la famigerata tessera verde, la quale permetterebbe di accedere nei luoghi scolastici, sanitari e in tutte le postazioni lavorative.
Il green pass entrato in vigore ieri, è imposto a tutti i lavoratori pubblici e privati, e la mancata esibizione al proprio datore di lavoro, il quale è l’unico che può richiederlo, comporta l’assenza ingiustificata, invece per coloro che sono colti sprovvisti di green pass durante le ore lavorative vi è persino una multa alquanto elevata che và dalle 600 alle 1500 euro; stessa multa andrà ai datori di lavoro che non avranno effettuato i controlli sui dipendenti.
La folla nonostante la profonda indignazione di queste nuove leggi, ha comunque mantenuto un atteggiamento pacifico, anche se con cori il cui obiettivo è stato soltanto quello di farsi sentire sia dai passanti ignari della manifestazione, sia dai dipendenti municipali, un incoraggiamento ed anche una sensibilizzazione a favore dell’abolizione del green pass che ricordiamo non rispetta diversi articoli della nostra amata e sacra costituzione italiana.
Sul palco si sono alternati diversi professori dell’università degli studi di Messina, alcuni avvocati provenienti anche dalle città limitrofe, semplici cittadini attivisti a favore della costituzione ed anche un monaco buddista che ha contribuito dando anche responsabilità a cariche istituzionali importanti non risparmiando nessuno, anzi sottolineando che tutti siamo coinvolti e ognuno di noi dà il proprio contirbuto energetico.
Al microfono si è ribadito più volte l’unione e l’aiuto anche da parte delle forze dell’ordine, ricordando loro che hanno giurato sulla costituzione, le quali hanno mantenuto appunto l’ordine in piazza ascoltando partecipativi.
I prossimi appuntamenti per queste manifestazioni contro il green pass, saranno probabilmente anche la prossima settimana, sempre nel rispetto delle consuete regole che i manifestanti sperano piano piano che vengano lasciate, poichè hanno portato pochi se non nulli benefici.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su