Breaking News
Home / Cronaca / Scontri a Trieste: Messina solidale si unisce da Piazza Duomo
Scontri a Trieste: Messina solidale si unisce da Piazza Duomo

Scontri a Trieste: Messina solidale si unisce da Piazza Duomo

Nel tardo pomeriggio di ieri, un gruppo di persone dà vita ad una manifestazione spontanea a sostegno dei lavoratori del porto di Trieste, che ormai da diversi giorni stanno scioperando. Quella di Trieste è una realtà che può soltanto dare un esempio a tutte quelle persone che non hanno saputo o voluto dare uno stop a questa insostenibile dittatura che chiamano legge, ossia quello dell’obbligo del green pass.

E’ altrettanto raccapricciante invece la spinta che le Forze dell’Ordine hanno dato ai portuali di Trieste, vessandoli fisicamente, usando idranti, lanciando lacrimogeni e manganellate, immagini scioccanti in un paese che si definisce civile, in un paese i cui articoli della costituzione sono a difesa dell’essere umano incitando al giusto, al concreto e alla libera espressione dell’individuo. “I portuali di Trieste siamo noi, ciascuno di noi”, il loro atteggiamento fermo e irreprensibile è un occhio che non batte ciglio davanti alle avversità, è un coro che intona canti di libertà, di giustizia e dignità. Messina si è voluta unire, seppur a distanza, ai portuali di Trieste, si è cantato, e diversi cori ormai famosi come “la gente come noi non molla mai”, hanno invaso piazza Duomo e forse disturbato, involontariamente, i religiosi in chiesa.

Alcuni dei manifestanti hanno portato un microfono per dare a tutti la possibilità di esprimere il proprio pensiero sia per la situazione che l’Italia vive da troppo tempo, sia per esprimere solidarietà ai lavoratori triestini. Le Forze dell’Ordine hanno vigilato serenamente la piazza e i manifestanti, senza interrompere nessun intervento. I manifestanti contro il green pass con queste seppur apparenti effimere azioni, invitano ancora una volta, la popolazione messinese e non a partecipare attivamente alle varie iniziative.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su