Breaking News
Home / Meteo e Ambiente / Ambiente / Meteo, Messina: Messere Autunno sfoggia ancora un vestito double-face!
Meteo, Messina: Messere Autunno sfoggia ancora un vestito double-face!

Meteo, Messina: Messere Autunno sfoggia ancora un vestito double-face!

È arrivato il fine settimana e con lui il nostro consueto e immancabile ormai appuntamento con le tendenze meteo previste per il fine settimana.

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da giornate di vento di Scirocco, cielo plumbeo, una nuvolosità a tratti diradata a tratti più compatta, sfociando tra le giornate di martedì e mercoledì scorso, in una decisa e seria fase di Maltempo che non ha lasciato scampo a dubbi e che ha segnato bruscamente il tanto già martoriato territorio siciliano.

A Messina le precipitazioni non hanno risparmiato nessuna zona distribuendo piogge e temporali da Nord a Sud, provincia compresa. Ed è stata proprio la provincia a registrare i danni di una precipitazione che ha gettato al suolo ingenti quantitativi d’acqua. A Capo Alì, si è ripresentato il problema dei costoni rocciosi che staccandosi si riversavano sulla strada statale.

A Giardini Naxos, i Torrenti San Giovanni, Sirina e Santa Venera, hanno destato parecchia preoccupazione per le piene, oltre al Fiume Alcantara. In particolare la piena del Torrente Santa Venera, ha comportato il cedimento del muro d’argine dello svincolo autostradale di Giardini Naxos della A18, con conseguente cedimento della sede stradale.

In città invece sono stati numerosi gli allagamenti senza danni ingenti. Particolarmente interessato è stato il lungolago di Ganzirri e il Viale della libertà soprattutto in prossimità della sede tranviaria.

Ma le piogge non hanno risparmiato neanche le altre città. Una tromba d’aria a Modica, nel Ragusano, ha travolto un furgone alla cui guida vi era un uomo, uccidendolo.

Dai dati disponibili pare che siano state ben 12 le trombe d’aria nella nostra Isola.

“La tregua dalle piogge finirà molto presto!” annuncia il nostro fedele compagno del tempo ILMETEO.IT.

“Il tempo torna inaffidabile. Già da domenica 21 infatti, l’arrivo di una perturbazione porterà nuove precipitazioni via via sempre più diffuse.” Una certa nuvolosità inizierà a disturbare i cieli di tutto il comparto tirrenico fino a giungere in Sicilia. In serata si potranno verificare alcune precipitazioni sulla Sicilia più meridionale. La perturbazione sarà infatti destinata ad avanzare inesorabilmente verso levante nel corso della notte tant’è che l’inizio della nuova settimana sarà contrassegnato dal brutto tempo.

La prossima settimana, infatti, si aprirà lunedì 22 novembre con forti rovesci temporaleschi, a causa di un vortice ciclonico posizionato sul mar Tirreno. Potrebbe formarsi un profondo ciclone tra il mar Ligure e il Tirreno, alimentato da correnti instabili che potrebbe interessarci nella giornata di giovedì 25: “come il passato climatologico ci insegna, questo genere di configurazione è in grado di provocare precipitazioni molto abbondanti, con il rischio pure di locali nubifragi e allagamenti.”Ma sarà opportuno attendere l’emissione di nuove mappe previsionali per confermare questa tendenza meteorologica.

Vediamo adesso i dettagli del meteo previsto per il fine settimana nella nostra città:

Sabato 20 Novembre: Durante la giornata di oggi si registrerà una temperatura massima di 20°C alle ore 14, mentre la minima alle ore 23 sarà di 16°C. I venti saranno moderati da Nord-Nord-Ovest per tutto il giorno con intensità di circa 24km/h. L’intensità solare più alta sarà alle ore 12 con un valore UV di 3.1, corrispondente a 584W/mq.

Domenica 21 Novembre: giornata caratterizzata da cielo poco nuvoloso o velato, min 14°C, max 19°C. Nel dettaglio: bel tempo al mattino e al pomeriggio, cielo coperto alla sera. Durante la giornata di domani si registrerà una temperatura massima di 19°C alle ore 14, mentre la minima alle ore 7 sarà di 14°C. I venti saranno per tutto il giorno deboli provenienti da Sud-Sud-Ovest con intensità di circa 12km/h. L’intensità solare più alta sarà alle ore 12.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su