Breaking News
Home / Società / Economia / Nel Mediterraneo l’Hub digitale più grande per l’innovazione e lo sviluppo tecnologico
Nel Mediterraneo l’Hub digitale più grande per l’innovazione e lo sviluppo tecnologico

Nel Mediterraneo l’Hub digitale più grande per l’innovazione e lo sviluppo tecnologico

Nel Sud Italia si va verso la realizzazione del più grande hub per l’innovazione, per accelerare il processo tecnologico e mediterraneo dell’area occidentale del Mediterraneo. Harmonic Innovation Hub ed Azimut Libera Impresa hanno perfezionato l’accordo che dà il via all’iniziativa.

Il Fondo Infrastrutture per la Crescita investirà oltre 35 milioni di euro per la realizzazione dell’Harmonic Innovation Hub: 20mila mq, strategicamente collocati vicino al polo universitario, direzionale ed industriale di Catanzaro, a Tirolo, vicino Lamezia Terme e l’aeroporto. Il progetto verrà realizzato in una proprietà di Central Sicaf, che senza alcuna aggiunta di volumi edilizi, verrà riqualificata e rifunzionalizzata in ottica green sulla base di un concept architettonico sviluppato da Progetto CMR di Massimo Roj. L’obiettivo è creare un ecosistema innovativo stabile impegnato nella ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche di avanguardia. L’obiettivo è dare risposte alle criticità ambientali, sociali, economiche nel Mediterraneo.

Si va verso la promozione contemporanea dello sviluppo e del progresso sostenibile. Una grande possibilità per tante realtà territoriali. Per esempio la Città Autonoma di Ceuta sta per diventare la capitale dell’iGaming e dell’industria tecnologica: le principali società di gioco hanno avviato un processo di investimento sui territori, in un contesto dove già 26 aziende digitali operano regolarmente, di cui sedici di origini straniere. L’ultima grande azienda a trasferirsi a Ceuta è 888, punto di riferimento dell’intrattenimento digitale tramite le sue piattaforme di gioco online, e attivo nel mercato italiano dal lontano 2011, il quale ha creato il proprio hub digitale con oltre 230 posti di lavoro e un reddito di 500.000 mila euro di stipendio mensile.

All’interno dell’Harmonic Innovation Hub si integreranno attività di accelerazione, ricerca, sviluppo, trasferimento tecnologico e formazione. Un concept unico nel suo genere, uno dei maggiori per l’innovazione sul territorio nazionale, ponendosi al servizio dell’Italia meridionale e dell’intero mediterraneo.

Qui si prevede di sviluppare network operativi in cui 50 player internazionali e nazionali agiranno. Spazio anche a PMI, 200 ricercatori e 40 centri di competenza. Nell’area agiscono già oltre 600 startup e fondi di investimento, e l’interesse ha attirato già parecchi partner e sponsor per gli investimenti.

La governance del progetto vede coinvolti tanti giovani imprenditori impegnati nel campo innovativo, più personalità accademiche consolidate, protagoniste dell’innovazione in campo politico e sociale, alfieri dell’innovazione digitale e del fintech.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su