Breaking News
Home / Meteo e Ambiente / Meteo, Messina: sciabolata artica e prima neve [FOTOGALLERY di FLORESTA]
Meteo, Messina: sciabolata artica e prima neve [FOTOGALLERY di FLORESTA]

Meteo, Messina: sciabolata artica e prima neve [FOTOGALLERY di FLORESTA]

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da tempo instabile, soprattutto nella serata di giovedì 25 il maltempo si è abbattuto soprattutto sulla provincia, con quantitativi cumulati di pioggia medio-alti.

Neanche questo fine settimana, il tempo, si è presentato più stabile, distribuendo piogge a macchia di leopardo anche in città. Il ribaltone meteorologico annunciato, è arrivato puntuale, facendo scendere la colonnina di mercurio di parecchi gradi rispetto ai giorni precedenti.

Vediamo insieme, attraverso il nostro fedele compagno del tempo ILMETEO.IT, l’evoluzione meteorologica degli ultimi giorni e le tendenze meteo previste per l’inizio della settimana. Già nella prima parte della giornata domenicale il quadro meteorologico si è presentato agitato. Nel pomeriggio ma soprattutto durante la serata di ieri piogge abbondanti e freddo hanno fatto capolino sulla nostra città, invitandoci a uscire frettolosamente dall’armadio giacconi e cappellini.

L’origine di questo brusco calo delle temperature è dovuto ad un’irruzione d’aria molto fredda d’origine Artica. “Si aprono dunque le porte all’inverno nonostante manchino ancora alcuni giorni dal suo inizio in ambito meteorologico previsto come sempre per il primo giorno di Dicembre.Prepariamoci dunque ad una fase caratterizzata da un contesto decisamente turbolento e via via sempre più freddo.

“Il freddo, però, ha solo gettato le basi di quello che sarà un prossimo inverno ricco di colpi di scena. Il quadro meteorologico sembra pronto ad evolversi ora dopo ora, grazie ad “una sciabolata artica, proveniente dal Polo Nord, scenderà sul Mediterraneo, provocando piogge battenti, freddo e pure nevicate a bassissima quota. Successivamente altri impulsi molto freddi ci accompagneranno fino all’inizio di dicembre.”

Nel corso della giornata di oggi, lunedì 29 novembre,una massa d’aria molto fredda (classica sciabolata), in discesa direttamente dal Polo Nord, ha fatto il suo ingresso perentorio nel cuore dell’Europa centrale. Successivamente, questa depressione si tufferà nel bacino del Mediterraneo approfondendosi tra basso Tirreno e Ionio e innescando una fase di maltempo, anche a causa dei forti contrasti termici che si verranno a creare.In questo contesto meteorologico potrebbero cadere i primi fiocchi di neve a quote sopra gli 800 s. l. m., altrove, come già successo negli anni precedenti sarà possibile assistere alla famosa “graupel” o meglio conosciuta come “neve pallottolare”.

Con l’avvicinarsi della notte questa probabilità potrebbe scendere anche a quote più basse, ma anche qui rimaniamo nel campo delle ipotesi. Nel frattempo la Dama Bianca si è posata su Floresta, il più alto comune della provincia di Messina, posto a 1275 s. l. m. (Foto Galleria in basso). “Non sono dunque da escludere dei veri e propri nubifragi, con cumulate di pioggia, fino a 100 mm (100 litri per metro quadrato) in poco tempo”.

“Massima attenzione poi ai freddi venti che soffieranno dai quadranti settentrionali (Bora e Maestrale).””Sono previste raffiche burrascose ad oltre 100 km/h con il rischio più che concreto di mareggiate.””Preparate dunque vestiti più pesanti in quanto, almeno durante le ore notturne e al primo mattino” l’aria più fredda si farà sentire. Successivamente, dopo una breve pausa asciutta e prevalentemente soleggiata, dalla giornata di mercoledì 1° dicembre un ulteriore fronte instabile alimentato da correnti in discesa dal Nord Europa si approfondirà sui nostri mari, scatenando l’ennesima ondata di maltempo, con il rischio di temporali e piogge intense.

Insomma pare proprio che l’inverno abbia deciso di fare la voce grossa fin da subito con importanti conseguenze anche in vista dell’avvio del nuovo mese di dicembre.”

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su