Breaking News
Home / Politica / Comune / Consiglio comunale, Villafranca Tirrena: ritirato il Bilancio Consuntivo 2020
Consiglio comunale, Villafranca Tirrena: ritirato il Bilancio Consuntivo 2020

Consiglio comunale, Villafranca Tirrena: ritirato il Bilancio Consuntivo 2020

Ha avuto luogo il Consiglio Comunale a Villafranca Tirrena, presso i locali del Centro Diurno per anziani.In apertura di seduta, una volta approvati i verbali della precedente, l’Amministrazione Comunale ha ritirato la proposta di deliberazione relativa al Rendiconto di Gestione 2020, a seguito di dubbi e perplessità inerenti il parere reso dall’organo di revisione contabile, per il quale saranno chiesti ulteriori delucidazioni in tempi brevi.

Ad esplicitare il ritiro dell’atto deliberativo ci ha pensato l’assessore al Bilancio, Riccardo Ramuglia, consapevole delle incertezze che il suddetto parere aveva suscitato già il giorno precedente, in occasione dei lavori dell’apposita commissione consiliare, tra i componenti di maggioranza e minoranza. Ritirato dall’Amministrazione anche un altro adempimento inserito all’ordine del giorno: quello inerente l’approvazione dello schema di convenzione per l’esercizio di un’autolinea turistica regionale tra i Comuni di Villafranca e Messina e la ditta Puleo Viaggi srl. Anche in questo caso si è tenuto conto delle osservazioni rese a verbale dall’apposita commissione, ad unanimità, relativamente ad uno schema di convenzione apparso un po’ lacunoso sotto diversi punti di vista, del quale si auspica una riproposizione nell’immediato a seguito di opportune modifiche e integrazioni.

Approvate, invece, dall’organo consiliare la Variante di sagoma di due lotti del Piano di Lottizzazione ricadente nella via Principe di Castelnuovo, in zona C2.2 del PRG vigente e la mozione “politica” recentemente sollecitata dalla UIL di Messina, sottoscritta dal presidente del Consiglio, Gaetano Lamberto, inerente la paventata ipotesi di doppio senso di circolazione sulla A20, tra Messina e Villafranca, per una tratta di circa dieci chilometri in unica carreggiata. I consiglieri, comprendendo i disagi che una eventuale scelta di questo tipo potrebbe comportare alle comunità tirreniche, hanno esitato favorevolmente l’atto in questione, che sarà inviato per opportuna conoscenza al CAS, alla Città Metropolitana e all’Assessorato regionale alle Infrastrutture e Trasporti.

Infine sono state discusse due interrogazioni presentate dalla minoranza consiliare: una relativa alla rimozione e sostituzione dei pali della pubblica illuminazione fatiscenti e l’altra avente ad oggetto la riattivazione dell’ufficio postale di Calvaruso, a seguito della sentenza del Tar di Catania del 24/03/2021. Ad entrambe ha risposto il Sindaco, Matteo De Marco.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su