Breaking News
Home / Società / Flop dello sciopero dei bus, la nota del Presidente dell’ATM Giuseppe Campagna
Flop dello sciopero dei bus, la nota del Presidente dell’ATM Giuseppe Campagna

Flop dello sciopero dei bus, la nota del Presidente dell’ATM Giuseppe Campagna

In merito allo sciopero proclamato oggi da Filt CGIL e Uiltratrasporti , ecco la nota di diffida diretta al Presidente dell’Atm Spa, Dott.Campagna e inviata per conoscenza a S.E. il Prefetto di Messina e al Sindaco .

Nella presente diffida  si fa riferimento allo sciopero odierno sottolineando che l’ATM nella giornata di oggi avrebbe operato delle sostituzioni e modifiche ai turni lavorativi al fine di impedire l’adesione allo sciopero.

Poco dopo arriva la pronta e decisa risposta alla diffida nella quale si poneva in essere un comportamento antisindacale e lesivo del diritto allo sciopero .

Il Presidente Campagna in risposta alla diffida ha affermato che  in tema di sciopero nonostante le gravi parole espresse nella diffida, la giurisprudenza lo aiuta, in quanto è necessario evidenziare, come il datore di lavoro nell’intento di limitare le conseguenze dannose, possa gestire liberamente  il personale rimasto in servizio.

Dunque il datore di lavoro non perde il proprio potere organizzativo come invece auspicherebbero i sindacati organizzatori dello sciopero.

Campagna inoltre in maniera del tutto professionale,nel documento ritiene necessario trascrivere il principio generale  espresso dalla Corte Costituzionale che recita così :

secondo cui il datore di lavoro non incorre in comportamento antisindacale se adotta comportamenti che,senza incidere sull’esercizio del diritto dello sciopero,consentano di minimizzare le perdite economiche indotte dall’agitazione sindacale “.

In seguito il Presidente ha rilasciato una dichiarazione sull’andamento dello sciopero raccontandoci che “Solo 1,3% delle corse dei bus di Atm è stato soppresso stamattina a causa dello sciopero indetto da Filt Cgil e Uiltrasporti. Si è trattato di un grande flop, tanto che la maggior parte dei lavoratori ha ignorato gli appelli delle organizzazioni che evidentemente erano strumentali e prive di valore. È fin troppo evidente alla cittadinanza il grande passo in avanti fatto dalla società nell’ultimo anno e mezzo, le corse sono aumentate, i servizi sono migliorati, abbiamo fatto grandi investimenti acquistando 40 bus e assunto 150 persone mantenendo un bilancio in attivo. Siamo estremamente soddisfatti che i nostri clienti non si siano accorti dello sciopero perché non ci sono stati disservizi. Si parla del nulla cosmico.”

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su