Breaking News
Home / Cronaca / Covid-19, Barcellona P.G: dati ancora in crescita
Covid-19, Barcellona P.G: dati ancora in crescita

Covid-19, Barcellona P.G: dati ancora in crescita

Nella giornata odierna, l’Amministrazione Comunale di Barcellona Pozzo di Gotto informa che la piattaforma Asp segnala 506 positivi barcellonesi.

Sono 270 i vaccini somministrati nella giornata del 24 dicembre.

Sono 8 i pazienti ricoverati al centro COVID-19, di cui 4 sono barcellonesi.

Due giorni fa la stessa piattaforma segnalava 480 positivi barcellonesi con 484 vaccini somministrati e sette pazienti ricoverati al centro COVID-19.

La città di Barcellona Pozzo di Gotto si trova in zona arancione da venerdì 24 dicembre a venerdì 31 dicembre.

Nel quadro generale, in Sicilia, oggi sono 1.410 i nuovi casi di Covid19 registrati a fronte di 35.091 tamponi processati.

Ieri i nuovi positivi erano 1.432.

Il dato dei ricoveri oggi, 26 dicembre, per Coronavirus negli ospedali siciliani rispetto a ieri vede un incremento complessivo di 37 unità, così come riporta il bollettino quotidiano del Ministero della Salute.

In terapia intensiva sono in cura 77 persone (1 in più rispetto a ieri).

Il dato dei guariti è pari a 263 persone.

10 i decessi (2 il 25/12/21, 5 il 24/12/21, 2 il 23/12/21 e 1 il 22/12/21).

I nuovi soggetti positivi rilevati sono 1727.

I tamponi molecolari processati sono stati 7590. I tamponi rapidi sono stati 7744.

Questo il report dei nuovi positivi nelle province: 135 Agrigento, 43 Caltanissetta, 287 Catania, 19 Enna, 332 Messina, 341 Palermo, 127 Ragusa, 251 Siracusa, 192 Trapani.

Il tasso di positività scende al 4% contro il 4,5% di ieri.

La Sicilia si colloca all’ottavo posto per contagi,

al primo troviamo la Lombardia con 10.569 casi,

al secondo il Veneto con 4.522 casi,

al terzo il Piemonte con 3.290 casi,

al quarto la Campania con 2.650 casi,

al quinto posto il Lazio con 2.497 casi,

al sesto l’Emilia Romagna con 2.179 casi,

al settimo posto la Toscana con 2.038 casi.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su