Breaking News
Home / Società / Tratto SS 113/dir al buio, Biancuzzo segnala il pericolo
Tratto SS 113/dir al buio, Biancuzzo segnala il pericolo

Tratto SS 113/dir al buio, Biancuzzo segnala il pericolo

L’appello del consigliere Mario Biancuzzo è rivolto allʼassessore con delega all’Efficientamento Risorse Energetiche, Francesco Caminiti. Urge illuminare il tratto Ponte Calamona – supermercato di San Saba Strada Statale 113/dir, laddove il traffico stradale è notevole – si legge nella nota – ed insistono molte abitazioni. Sono i cittadini per primi ad urlare il disagio.

Si rappresenta che l’impianto di pubblica illuminazione nel tratto della strada segnato in indirizzo, è completamente al buio. Accertato che, nel suddetto tratto insistono numerose abitazioni e chiedono a gran voce l’illuminazione della strada, considerato che il tratto stradale è percorso da numerosissimi mezzi pubblici e privati. Visto che si sono verificati lungo l’arteria diversi incidenti stradali, ritenuto conto che non è visibile agli automobilisti il bivio che collega la strada per San Saba. 

Chiedo all’Assessore Risorse Energetiche di sapere se esiste un progetto per la realizzazione dell’intero impianto nel tratto segnato in oggetto, in alternativa la riparazione delle lampade esistente e non funzionanti per garantire l’incolumità dei cittadini, soprattutto residenti per rendere sicuro il transito veicolare e pedonale e per evitare ulteriori gravi ed irreparabili sinistri, visto che la suddetta strada è l’unica che collega la città con l’estrema riviera Nord e tutti sono costretti forzatamente a transitarvi. 

Mi corre l’obbligo aggiungere, inoltre, che, purtroppo, lungo il tratto Mortelle Ponte Gallo si sono verificati diversi incidenti stradali dove hanno perso la vita anche giovani all’età inferiore ai 20 anni. In attesa di conoscere quali iniziative saranno intraprese finalizzate ad assicurare migliori condizioni di sicurezza per il transito nella suddetta arteria stradale ed ai cittadini ivi residenti, porgo distinti saluti. Si allegano fotografie e video che può visionare attraverso mezzo social Facebook del sottoscritto”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su