Breaking News
Home / Politica / Circoscrizioni / Dividere la 6a Municipalità e diminuire i consiglieri di Quartiere: la richiesta di Biancuzzo
Dividere la 6a Municipalità e diminuire i consiglieri di Quartiere: la richiesta di Biancuzzo

Dividere la 6a Municipalità e diminuire i consiglieri di Quartiere: la richiesta di Biancuzzo

Riceviamo e pubblichiamo due delle proposte del consigliere Mario Biancuzzo, che spiega tutto nel testo della seguente nota a sua firma.

Con la presente, io sottoscritto Mario Biancuzzo, consigliere VI Municipalità, chiedo al Sindaco di sapere se intende procedere con delibera di Giunta alla divisione dell’attuale VI Municipalità. Il Consiglio Comunale il 19 luglio anno 2021 ha approvato un indirizzo alla Giunta sulla istituzione di una nuova municipalità comprendente i territori dell’ex 12 e 13 Circoscrizione.

Sicuramente la Signoria Sua Illustrissima è a conoscenza che nel mese di marzo dell’anno 2004 il giorno 11 è stata firmata la delibera n. 157 di modifica delle riduzioni delle Circoscrizioni, con la scusa di contenere le spese, da 14 a 6 e successivamente la delibera, incredibilmente, è stata ratificata dall’allora consiglio comunale, sicuramente, senza aver visionato le carte.

Sono stati accorpati 3 Quartieri l’11 il 12 ed il 13 con un numero di abitanti di oltre 35 mila ed una superficie di oltre Ha 8404 danneggiando l’intero territorio della estrema riviera nord, conformazione diversa da un centro abitato all’altro e specie nella periferia che è veramente impossibile governare un territorio vasto, come  quello dell’attuale 6 Quartiere, con sede neanche a dirlo a Ganzirri dove ci sono due sedi di Quartiere nel raggio di circa 200 metri. Lacrime e sangue solo per i cittadini residenti a nord di Messina come sempre.

Premesso ciò chiedo nella qualità di consigliere, eletto democraticamente dai cittadini, quanto segue:

  1. Divisione dell’attuale 6 Circoscrizione accorpando l’ex 12 e 13 quartiere con sede presso il plesso comunale chiuso in località Rodia, accessibile a tutti.
  2. Riduzione di due consiglieri per Quartiere da 9 a 7, così si avrebbero 7 Quartieri con 49 consiglieri invece di 54 con un risparmio enorme per le casse comunali. 

Aggiungo egregio Signor Sindaco che la riduzione  dei 6 Quartieri, da 14 a 8, è stata fatta, presumibilmente  illegalmente. Infatti sono stati accorpati alcuni quartieri ed i metri quadrati non corrispondo equamente ed il decentramento non può essere attuato. Fiducioso attendo 

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su