Breaking News
Home / Società / Deportazione cani Messina: l’Assessore Minutoli in visita al canile di Taurianova
Deportazione cani Messina: l’Assessore Minutoli in visita al canile di Taurianova

Deportazione cani Messina: l’Assessore Minutoli in visita al canile di Taurianova

L’assessore al Benessere degli Animali del Comune di Messina, Massimiliano Minutoli, in visita ispettiva al Canile “Rifugio il Parco” di Taurianova, in provincia di Reggio Calabria. È quanto è accaduto oggi, in questo venerdì 11 febbraio 2022. A presenziare alle attività di controllo delle condizioni della struttura e delle modalità di gestione il funzionario comunale responsabile del servizio, il dott. Michelangelo Restuccia, e il personale della Polizia municipale. A partecipare al sopralluogo utile a valutare che la struttura sia idonea ad assicurare il benessere dei cani ospiti il medico veterinario del Comune di Messina, Massimiliano Arinisi, e la rappresentante della Lav – Sezione di Bari, dott.ssa Maria Rosaria Leone.

«Nessun rappresentante delle associazioni messinesi ha presenziato». Lo ha fatto sapere l’Assessore Minutoli in riferimento alle associazioni animaliste messinesi. “Erano state invitate – ha evidenziato – per le vie brevi e successivamente via mail a partecipare al sopralluogo”. LʼAssessore ha spiegato i motivi delle assenze: “Alcuni rappresentanti hanno risposto di non potere presenziare a causa dell’esiguo anticipo in merito alla data di comunicazione, altri non hanno riscontrato l’invito».

L’assessore ha poi resi noti i vari punti della giornata ispettiva: «Nel corso della visita abbiamo constatato un ambiente pulito e ordinato e ben organizzato secondo quanto disposto dall’amministratore giudiziario. Nel canile operano cinque unità lavorative, tre operatori, un veterinario ed un amministrativo per la cura e gestione di 312 animali presenti a fronte di una capienza di circa 1200, già accreditata dall’Asp della Regione Calabria».

Il medico veterinario Minutoli ha richiesto una relazione dettagliata. «Abbiamo constatato uno stato ottimale delle condizioni igienico sanitarie nei box e nelle aree sgambamento. Al termine del sopralluogo è stato concordato che approfondiremo ulteriori aspetti in merito alle segnalazioni che abbiamo ricevuto o appreso a mezzo stampa, al fine di essere certi dell’idoneità dei luoghi”. Così l’Assessore Minutoli.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su