Breaking News
Home / Cronaca / Tortorici (ME): agli arresti domiciliari, deteneva droga in casa. Arrestato dai Carabinieri
Tortorici (ME): agli arresti domiciliari, deteneva droga in casa. Arrestato dai Carabinieri

Tortorici (ME): agli arresti domiciliari, deteneva droga in casa. Arrestato dai Carabinieri

Ieri mattina, nel corso di predisposti servizi finalizzati al contrasto ed al traffico di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello (ME) hanno arrestato, in flagranza di reato, un uomo per produzione, coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.A seguito di un controllo delle persone sottoposte a misure di sicurezza, i Carabinieri della Stazione di Tortorici, notando un insolito nervosismo dell’uomo, procedevano alla perquisizione dell’abitazione, con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Cinofili di Nicolosi (CT). All’esito della perquisizione, i militari dell’Arma rinvenivano circa 125 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana abilmente occultati nel locale lavanderia, mentre, in un ripostiglio annesso, all’interno di un box indoor completo di tenda, era stato installato un impianto termico e di illuminazione dove vi erano riposti 7 vasi contenenti piantine di marijuana in fase di germogliazione dell’altezza di alcuni centimetri ed una mini serra per germinazione con tappetino riscaldabile cosparso di numerosi semi di marijuana. Altresì veniva rinvenuto materiale fertilizzante ed attrezzatura per il confezionamento degli stupefacenti. Pertanto, la sostanza stupefacente, inviata ai Carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per le analisi di laboratorio, è stata sequestrata unitamente a tutto il materiale rinvenuto e l’uomo è stato arrestato, in flagranza di reato, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.Ultimate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto in attesa di comparire davanti al Giudice, per l’udienza di convalida.Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e per l’indagato vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su