Breaking News
Home / Società / La frana ad Ali Terme: tempi lunghi per la riapertura della strada statale 114?
La frana ad Ali Terme: tempi lunghi per la riapertura della strada statale 114?

La frana ad Ali Terme: tempi lunghi per la riapertura della strada statale 114?

Ancora chiusa la strada statale 114 a Alì Terme, interrotta da 15 giorni, per il crollo di una parte dell’edificio che ospitava le Terme.

Nell’incontro tenuto sul posto, con i Vigili del Fuoco, convocato dalla Prefettura, i quali hanno attestato immediatamente, dopo l’avvenuto crollo, che la struttura ancora esistente era pericolante.

Erano presenti anche un Sorvegliante dell’Anas, insieme al Responsabile della PM e dell’Ufficio tecnico del Comune, con altre persone. Il Sindaco Giaquinta, dopo aver diffidato la proprietà a intervenire entro il 25 marzo e avendo ottenuto una risposta non positiva dalla Stessa, ha deciso di intervenire, con un Ordinanza in danno, per demolire l’edificio.

Per rendere l’ordinanza “inattaccabile” da parte dei proprietari, la stessa dovrà contenere la spesa necessaria, che dovrà essere quantificare dall’UTC, per completare l’intervento e dovrà avere anche la diffida alla proprietà, dando un termine perentorio, per l’effettuazione dei lavori. Solo dopo il Sindaco potrà procedere a emanare l’ordinanza, che dovrà avere la copertura finanziaria, poiché in caso contrario sarà lo Stesso Primo cittadino, a dover pagare personalmente i lavori che saranno effettuati.

Nell’ordinanza, dovrà essere inoltre indicato obbligatoriamente il nome del Responsabile del Procedimento. Essendo strada statale, sarà da valutare se la competenza a effettuare i lavori sia anche dell’Anas, in quanto detto Ente é obbligato per legge a mantenere sempre e comunque la sicurezza stradale.

Sarà l’Anas che a sua volta dovrà dimostrare che la colpa é dei proprietari a monte e ciò al fine di non pagare l’intervento effettuato in danno dal Comune di Alì. L’ Ordinanza Sindacale in danno, pertanto dovrà essere notificata sia all’Anas, sia al proprietario dello stabile, con obbligo di rivalsa in solido.

Poiché non esiste altra via di comunicazione alternativa alla SS. 114, il Sindaco, dopo la notifica dell’Ordinanza alle parti, potrà intervenire immediatamente, motivando anche il fatto, che ci sono delle famiglie isolate e che non esistono vie alternative alla SS.114. A questo punto, il Sindaco di Alí Terme, potrà emettere la tanto sospirata ordinanza, che consentirà di far ritornare alla normalità, il transito nella trafficata SS.114

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su