Breaking News
Home / Cultura / “In…Corto” 2022: trionfa il giovane regista Petrantoni
“In…Corto” 2022: trionfa il giovane regista Petrantoni

“In…Corto” 2022: trionfa il giovane regista Petrantoni

Al Festival dei Cortometraggi “In…Corto” – terza edizione 2022 trionfa il giovane regista diciannovenne Francesco Petrantoni. Ad essere premiato il suo “A botta du mastru”, che ha piacevolmente colpito la giuria tecnica composta dal regista Davide Vigore e dagli attori del grande e piccolo schermo Tiziana Lodato e David Coco. Il giovane studente di talento e dai tanti sogni nel cassetto si è aggiudicato il primo premio all’unanimità, che gli è stato consegnato personalmente dal sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Giuseppe Calabrò.

“A botta du mastru”, – selezionato per lo sguardo, la tecnica e per la capacità di elaborare i grandi registi della storia del cinema – racconta con immagini di ampio respiro e musica, la storia di un lustrascarpe, un uomo lontano dalla società di oggi, che guarda il mondo con nostalgia. La tradizione, così introdotta nella fluidità di un mondo che cambia, viene raccontata dall’attento regista, attraverso tecniche cinematografiche utilizzate sapientemente. Il corto conduce via via nello spazio intimo del personaggio: le sue mani “che raccontano una storia” – come ha raccontato lo stesso Petrantoni.

La Direzione artistica ha premiato “Con i miei occhi” di Silvia Nobili per aver trattato la tematica del bullismo e della transfobia. Un premio è stato assegnato a “Nautilus” di Davide Lupinetti, che racconta la terza età, i desideri che immutati, l’umanità dei protagonisti dimenticata e la solitudine: elementi legati insieme con intelligenza e ironia. Presente sul palco l’attrice protagonista Maria Grazia di Giulio, premiata da Maria Grazia Milioti, la direttrice dell’Associazione Culturale “Mutamenti Liberi”. In finale di serata, riconoscimenti anche per i cortometraggi “Con i miei occhi” di Silvia Nobili e “Nautilus” di Davide Lupinetti.

La Direzione artistica ha assegnato il Premio come miglior attrice a Grazia Cascone, protagonista del cortometraggio “Uoma” di Giuseppe Piscino, cortometraggio premiato per il modo in cui capovolge i canoni di genere, per l’ironia e la capacità di tenere alta l’attenzione. “Il cinema è un mezzo per diffondere la cultura educando – ha dichiarato l’Associazione Culturale “Mutamenti Liberi” – e stimolando le nuove generazioni alla creatività, ma è anche un mezzo per valorizzare la nostra terra”.

Organizzazione a cura dell’Associazione Culturale “Mutamenti Liberi” di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, da anni attiva sul territorio, composta da Anna Maria Puliafito; Salvina Merlino; Maria Pia Biliardo e dalla Presidente Maria Grazia Milioti. Proprio la presidente ha ringraziato tutti gli sponsor e gli amici che hanno reso possibile l’evento, le telecamere del media partner OraWebTv, i giornali locali, il service “I Tintori della Provvidenza. Suoni, luci, video” e l’Amministrazione Comunale di Barcellona Pozzo di Gotto.

Conduzione dell’evento ad opera della giornalista e scrittrice Valentina Di Salvo e dall’esperto di cinema Andrea Brancato. Ha assicurato la sua presenza l’assessore comunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Giuseppe Benvegna. Adesso, si pensa già alla realizzazione della quarta edizione del festival “In…Corto” e le idee sono già tantissime.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su