Breaking News
Home / Società / Luana Siciliano, il mio Pino è virale
Luana Siciliano, il mio Pino è virale

Luana Siciliano, il mio Pino è virale

E’ da qualche mese che la vita di Luana Siciliano, 32 anni è un po’ cambiata. Il suo Pino, diminutivo di Pipino, noto come il “gatto chiacchierone” è virale sui social. Tutto è iniziato per gioco quando postando un video delle loro “discussioni”, la sua pagina è cresciuta in modo sorprendente.

Noi siamo riusciti a contattarla telefonicamente, riportiamo quello che ci ha raccontato.

Maria Rosaria: Buongiorno Luana, grazie di aver accettato. Parlaci un pò di te, della tua professione.

Luana: Buongiorno, grazie a voi. Beh la mia vita è cambiata con la pandemia. Dopo la pandemia ho deciso di chiudere il negozio che avevo di ceramiche, ero ceramista. Ho deciso di dedicarmi a quello che prima per me era solo un passatempo, ed è diventato un vero e proprio lavoro con una partita iva. Io mi occupo della cura e il benessere degli animali domestici. Sono una pet sitter, per i gatti, in modo particolare, faccio servizio a domicilio. Hanno un modo tutto loro per comunicare. Ma mi occupo anche di taxi dog, cioè accompagno i cani dal veterinario, far visite exc e poi wedding. Quando si sposano preparo il cane e lo porto il giorno del matrimonio.

Maria Rosaria: Come nasce il “profilo di Pino”?

Luana: Sì, è nato per gioco, la pagina tobinz era per il mio lavoro, inserivo video sui servizi che offrivo. Poi ho fatto un video dove dicevo a Pino:”Devi diventare famoso, ha 10 anni devi iniziare a mantenerti da solo” ed è diventato virale su tutti i social: da Tik Tok a Facebook, tutti. Da lì ho provato a metterne altri ho visto che piacevano ed ho proseguito a farne. Ho cambiato poi il modo di gestire la pagina, l’ho concentrata più sui gatti e dare informazioni su come gestire i gatti, come comunicano. Mi sono resa conto che alcune cose per me banali, altri facevano fatica, per esempio: il morso del gatto quando lo accarezzi, lo davo per scontato, il morso è associato al fatto che il gatto non vuole essere toccato in quel momento.

Maria Rosaria: Come hai trovato il tuo gatto ?

Luana: Pino mi è stato portato insieme al fratello Smeagol che ormai chiamo con il nome di Cicciomigo e risponde solo a quel nome. Un giorno ho ricevuto una telefonata in cui mi dicevano che potevano arrivare due o tre gatti. A quel punto ho detto portatemi il gatto che arriva e poi si valuterà. In realtà siccome ero solita fare stalli di gatti in modo da curarli, dargli una casa e poi darli in adozione, con loro è stato un percorso diverso. Me li hanno portati perché altrimenti avrebbero fatto una brutta fine, loro sono arrivati da me che erano selvatici e ho messo un pò prima di riuscire a instaurare un bel rapporto. Quando ho instaurato un bellissimo rapporto con loro, erano passati parecchi mesi ed allora ho detto loro che non volevo dargli un trauma mettendoli in adozione e li ho tenuti con me. Hanno fatto con me quattro traslochi , con trasferimento dal Piemonte alla Toscana e sono venuti con me.

Maria Rosaria: Grazie Luana, una buona giornata .

Luana: grazie a voi. Buona giornata .

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su