Breaking News
Home / Società / Sanità / Effetti Avversi: Via all’indagine in Florida
Effetti Avversi: Via all’indagine in Florida

Effetti Avversi: Via all’indagine in Florida

È arrivata da Ron DeSantis, governatore della Florida la richiesta poi accettata, di istituire un gran giurì che “indaghi su crimini ed illeciti legati ai vaccini anti-covid” e “sui tanti dati che continuano a non essere pubblici”. Dagli Stati Uniti infatti, sono arrivate le prime dichiarazioni dei Vip e conduttori televisivi: “siamo vittime delle iniezioni”.

Dopo il via libera della Corte Suprema DeSantis ha promesso che i dati sulle morti improvvise da vaccino saranno confrontate con quelle degli altri Paesi . L’iniziativa intrapresa dallo Stato della Florida, offre una speranza di giustizia a tutti coloro che nel mondo sono stati colpiti da reazioni avverse tenute nascoste per lungo tempo.

In Australia ad esempio Kerryn Phelps, ex deputata federale e Presidente dell’Australian Medical Association (AMA), ha rotto il silenzio parlando di “esperienza devastante di tipo neurologico” vissuta da lei e dalla moglie a causa del vaccino anti-covid. Phelps ha dichiarato apertamente che “il vero tasso di effetti avversi è molto più alto ed è sottostimato a causa delle minacce da parte dei regolatori medici” e che “molto medici non parlano per paura di essere radiati e la maggior parte delle persone hanno paura di essere etichettate come no vax “.

In seguito a queste dichiarazioni è arrivata dalla Germania la dichiarazione delle più importanti assicurazioni tedesche che registrano casi di morti improvvise più che quadruplicate tra il 2021 e il 2022. Tutto questo mentre in Italia regna il silenzio . Ma fino a quando sarà possibile nascondere tutto questo?

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su